IL GUARDAROBA INTELLIGENTE

 

Quanti guardaroba ho visto strabordanti di capi nuovi e più datati e nonostante questo mi dite: oddio non ho niente da mettermi e/o non riesco ad abbinare quasi niente di quello che ho.

 

605859 4391899 armadio pieno cover 725x545

 

Il guardaroba per essere fruibile al 100% deve esseere organizzato con metodi ben precisi.

 

La prima operazione da fare è svuotare completamente l'armadio e adagiare tutti i capi sul letto, su un divano o dove preferite; l'importante è che tutto sia ben visibile. 

Individuate i capi della stagione corrente che indossate più frequentemente, come capispalla, giacche, vestiti, gonne, pantaloni, camicie, maglie. Lasciate stare i capi fuori stagione; vi creerebbe confusione.

Domandatevi cosa hanno in comune quella decina di pezzi (vi assicuro che per molte di voi non sono più di dieci, forse anche meno) che fate girare più spesso. Sono comodi? Sono facilmente abbinabili tra loro? Hanno un taglio ed una linea che vi valorizza e nascondono anche qualche difettuccio? Prevale tra essi un colore che vi piace particolarmente? Hanno in comune un marchio di vostra preferenza? 

Dopo questo primo step osservate il resto del vostro guardaroba, disteso sul letto o sul divano e chiedetevi il PERCHE' non venga sfruttato.

Sono capi passati di moda? Non vi stanno più? Non riuscite a trovare l'abbinamento giusto? Sono frutto di acquisti di impulso? Sono fatti di tessuti che mal tollerate, che pizzicano? Le risposte potrebbero essere tante altre, ma la realtà è che tanti vostri capi restano appesi o piegati nell'armadio per anni, senza che vengano indossati neanche una volta ogni tanto; adddirittura  dimenticati, perchè man mano che si fanno nuovi acquisti, lo spazio diventa sempre più esiguo e i capi stipati tra loro neanche si vedono.

Fatte queste considerazioni sarete più lucide e in grado di capire il vostro stile e le vostre preferenze in fatto di linee e di colori. Armatevi di buona volontà, servono 3 passaggi.

1) Riponete nell'armadio tutto ciò che indossate spesso, con facilità, con gioia.

2) Chiudete in scatole i capi a cui tenete di più nonostante non vengano indossati (sono quelli appartenenti alla categoria ricordi oppure capi di pregio che vi dispiace dar via)

 3) Eliminate tutto il resto. Buttate se sono indumenti usurati, donate a chi ne ha bisogno, vendeteli su appositi siti web. Non abbiate paura, avete solo da guadagnarci e di seguito vi spiego il perchè. 

 

Il guardaroba deve essere snello e tutti i capi devono essere ben visibili

Vestirsi sarà molto più facile. Non perderete più ore davanti all'armadio a pensare "oggi cosa mi metto"; uno stress in meno.

Avrete solo le cose più belle e che vi stanno meglio

Sarà più facile combinare gli abbinamenti perchè i vostri capi si mescoleranno bene tra loro

Imparerete a trovare vostro stile personale

Sarà anche più ecosostenibile perchè non comprerete più capi inutili soprattutto quelli del fast fashion che durano si e no una stagione

Gli acquisti saranno fatti a colpo sicuro e cosa non di poco conto, spenderete meno e meglio

Un ultimo consiglio...per gli abbinamenti lavorate creando delle mini capsule, combinando con un pizzico di fantasia gli stessi capi creando outfit diversi.

 

SCRIVETEMI

Se dopo questi consigli trovate ancora difficoltà, non vi resta che contattarmi e vi insegnerò, oltre al metodo più congeniale al vostro spirito per una funzionale sistemazione del guadaroba, anche le guide da seguire per gli abbinamenti, dai più semplici ai più audaci e ad individuare la vostra personale palette di colori. In questo modo qualsiasi capo scelto dall'armadio sarà combinabile con tutti gli altri anche ad occhi chiusi.

 

 

 ca723c200a4a6146268265f3b8db598c

DEDICATO ALLE FUTURE SPOSE

E tu, di che abito sei? Ti sei mai chiesta cosa vuoi comunicare scegliendo un determinato vestito?

L'abito raffigura te stessa e racconta agli altri come sei e deve possedere quella bellezza che non passa mai di moda.Sarà l'abito che ti rappresenterà anche dopo tanti anni, che guarderai con i tuoi figli e i tuoi nipoti. 

 

Sei molto femminile e romantica? Quale modello se non quello da principessa? Che sia in tulle o in pizzo, esalterà il tuo spirito da sognatrice.

a0f536638947ea04447da260b7dbdff7

 

Hai uno spirito elegante e raffinato? 

33d195cefa10432bc168bbeced99da96

 

Interpreti uno stile minimal chic?

 66d5ca0f37278390ac74fcb1977ae0b1

 

Ti senti molto femminile e seducente e sogni un abito che rappresenti la tua immagine elegante, raffinata e di naturale bellezza?

 

 

268535c9aaf0551cf7f1728f5612cb3a

 

Adori tutto ciò che è vintage e ti ispirano abiti e accessori che indossavano le spose dell'epoca? Fai un salto all'indietro e lasciati trasportare neimagii anni '20

 

fc324008c2f1e9ef8d70b23b087ae34b

 

Hai una personalità estrosa e originale? Non ti riconosci in un abito tradizionale ed anche nel giorno del sì, vuoi sentirti te stessa con il tuo stile unico e riconoscibile

e8a6d4e7472ec3ac32fa5c7494a44f32

 

Sei pratica, sportiva e ti impaccia tutto quello che non ti fa sentire comoda e libera, ma non sei disposta a sacrificare la tua femminilità e bellezza

 

fabdc3807901c53fe0c34b2add05e8b8

Infine due proposte, per te che ti sposi per la seconda volta o per chi si sente più donna e meno ragazza

 

061dea8ab47b7d8b188f0bdf713dfaf8

83758abd8954914a5fd2d7fce7211901 

 

 Nel prossimo articolo vi parlerò delle acconciature e degli accessori più adatti per ciascun abito.

Seguitemi: offro un pacchetto promozione sposa per consulenza d'immagine e studio della silhouette, consulenza stilistica e consulenza beauty.

L'offerta sarà valida per tutto il 2018 se prenotata entro il 31 marzo prossimo.

 

 

 

 

 

IMMAGINE BUSINESS PER LUI E PER LEI

Neolaureati, impiegati, liberi professionisti, consulenti, manager, imprenditori, rappresentanti, shop staff, uomini o donne, l'immagine conta, eccome!

Per alcuni potrà sembrare un controsenso focalizzare l'attenzione sull'aspetto piuttosto che sulla qualità e le competenze; non parlo dell'immagine di una persona come fine ultimo, bensì come uno strumento di comunicazione. Tutto contribuisce a creare un insieme di messaggi che parlano di noi agli altri: La tua esteriorità, dall'abbigliamento, alla cura personale, gestualità, etichetta, parlano di te agli altri: siano essi l'azienda, i colleghi, i clienti; noi stiamo sempre comunicando. 

La domanda da porsi è: l'immagine è coerente con ciò che vogliamo comunicare?

Ottenere un nuovo contratto, sostenere un colloquio di lavoro, migliorare il rapporto con il proprio gruppo, crescere in autostima, sono tutte situazioni che comportano sempre relazioni tra persone e anche il come noi siamo e quello che vogliamo comunicare a chi abbiamo di fronte.

Uno degli elementi chiave nel migliorare le relazioni sugli altri è quello che si definisce un "liking" ovvero mi piace. Le persone che piacciono creano un impatto più positivo all'ascolto ed è questo che tocca l'inconscio dell'interlocutore. 

Mi piace ovvero è capace, mi interessa e ne voglio sapere di più; non mi piace, probabilmente non è capace, non mi interessa, non ho tempo da dedicargli. L'altro tema importante della nostra epoca è il tempo: quanto tempo si ha da dedicare, alle cose, alle persone, agli approfondimenti. Tutto ciò che non ci colpisce semplicemente non lo prendiamo in considerazione. 

La nostra immagine può diventare un mezzo di facilitazione della nostra comunicazione, dei nostri valori e delle nostre competenze se l'amministriamo in modo consapevole. La stessa mal gestita o trascurata potrebbe diventare un vero e proprio inibitore. 

Le aziende investono tantissimo nella formazione e nell'aggiornamento professionale, in realtà molto spesso la loro immagine viene completamente trascurata.

Quindi nella consulenza d'immagine si aiutano le persone che lavorano per le aziende, le rappresentano, o anche liberi professionisti a raggiungere quell'equilibrio tale da poter comunicare bene attraverso la propria immagine per essere affidabili, credibili, curare e migliorare le relazioni perche queste facilitano l'offerta delle nostre competenze e della nostra professionalità.

 

        imgonline com ua twotoone qSYFbuIBHj18P3imgonline com ua twotoone MtPDByImsg         

  

I DETTAGLI CHE FANNO LA DIFFERENZA

Un bijoux o un gioiello, spesso, può diventare un complemento prezioso per i nostri outfit. Può trasformare un abito semplice, può dargli valore, può cambiare l'umore di chi lo indossa, insomma personalizza l'outfit.

Quando vai a fare shopping scommetto che pensi principalmente al tipo di capo da indossare ma non devi assolutamente trascurare gli accessori che rendono unico e personale il tuo outfit.

Ti dispenso qualche consiglio: che i tuoi bijoux siano più o meno preziosi, non devono appesantire il look, quindi occorre fare delle scelte oculate.

Se il tuo abito, la tua maglia o blusa ti sembrano spogli, vuoti o non completi, aggiungi una collana, di quelle che attirano subito l'attenzione. Fate sempre attenzione alle proporzioni rispetto alla vostra silhouette.

 

                              imgonline com ua twotoone zMM4Rl8tNu1yt

Un'altra idea di abbinamento che vi propongo è indossare uno o più bracciali dello stesso tipo o anche diversi sullo stesso braccio, in modo da coprire gran parte del polso. Li trovo perfetti per richiamare l'attenzione sulle braccia se si indossano capi con maniche a tre quarti o sbracciati o basici.

 

                             imgonline com ua twotoone MprgnOea9N

 

L'alternativa più discreta,ma sempre protagonista, è l'anello vistoso, grande, mono o multicolore e più o meno prezioso: un accessorio che completa il look e che si indossa senza altri gioielli o con gioielli davvero basici.

 

   

                             imgonline com ua twotoone BV52IdIJUGkdr

   

 

 

       

     

 

BUONE FESTE!

Prendiamoci una pausa dal nostro filone tematico e abbandoniamoci al piacere delle feste natalizie.

 

      b521990c5c19b6f5ca0299393dda14b3

 

      Anche per le feste esprimi quello che sei 

 

5 FLASH. AD OGNUNA IL PROPRIO STILE

 

                0373dd403b6a6fd59621edbb48739e71                              17131fdef664accb8a15989eaef4ab1b

 

 

 

          21d424b2c0fda2d9cb22ae7f0ac8e832                                        bd632e48ac0887a9bffdcac2dba2399a

     

 

 

 

                                 2dedf11684e367e67741ad4c7433a576                          6d32fb1657ffbadfe00f11923be0e553

 

 

                     9f77fcb445f2be73e249b60245e2cdc5                                       ae522c9ed75fca212916b2f0f7b23a22

 

 

 

                    2c8bb07e56c4c61bd389f9a648ec55a5                                     c9e1670d0987b35e417873058c24d372

 

È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare,
avere paura dei tuoi ricordi.

È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta'.

È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.

È proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.

È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.

È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.

È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.

È proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.

È proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che ciò che la vita ti dona,
allo stesso modo te lo può togliere.

È proibito non cercare la tua felicità,
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.

Non sentire che, senza di te, 
questo mondo non sarebbe lo stesso.

È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare,
avere paura dei tuoi ricordi.

È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta'.

È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.

È proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.

È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.

È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.

È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.

È proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.

È proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che ciò che la vita ti dona,
allo stesso modo te lo può togliere.

È proibito non cercare la tua felicità,
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.

Non sentire che, senza di te, 
questo mondo non sarebbe lo stesso.

 

E sulle note di questa splendida poesia di Neruda auguro Buone Feste a tutti voi.