BUONE FESTE!

Prendiamoci una pausa dal nostro filone tematico e abbandoniamoci al piacere delle feste natalizie.

 

      b521990c5c19b6f5ca0299393dda14b3

 

      Anche per le feste esprimi quello che sei 

 

5 FLASH. AD OGNUNA IL PROPRIO STILE

 

                0373dd403b6a6fd59621edbb48739e71                              17131fdef664accb8a15989eaef4ab1b

 

 

 

          21d424b2c0fda2d9cb22ae7f0ac8e832                                        bd632e48ac0887a9bffdcac2dba2399a

     

 

 

 

                                 2dedf11684e367e67741ad4c7433a576                          6d32fb1657ffbadfe00f11923be0e553

 

 

                     9f77fcb445f2be73e249b60245e2cdc5                                       ae522c9ed75fca212916b2f0f7b23a22

 

 

 

                    2c8bb07e56c4c61bd389f9a648ec55a5                                     c9e1670d0987b35e417873058c24d372

 

È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare,
avere paura dei tuoi ricordi.

È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta'.

È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.

È proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.

È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.

È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.

È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.

È proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.

È proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che ciò che la vita ti dona,
allo stesso modo te lo può togliere.

È proibito non cercare la tua felicità,
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.

Non sentire che, senza di te, 
questo mondo non sarebbe lo stesso.

È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare,
avere paura dei tuoi ricordi.

È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta'.

È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.

È proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.

È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.

È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.

È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.

È proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.

È proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che ciò che la vita ti dona,
allo stesso modo te lo può togliere.

È proibito non cercare la tua felicità,
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.

Non sentire che, senza di te, 
questo mondo non sarebbe lo stesso.

 

E sulle note di questa splendida poesia di Neruda auguro Buone Feste a tutti voi.

 

                                    

VALORIZZARE IL VISO LUNGO

Un viso leggermente allungato può essere considerato bello e interessante ma se questa caratteristica diventa troppo evidente e non vi piace, possiamo andare a correggerlo con il giusto makeup e farlo apparire più proporzionato. Basta un leggerissimo gioco di contouring.

 

            images of sarah jessica parker               liv tyler capelli taglio viso allungato reference

Si tratta solo di lavorare con le ombreggiature che si sviluppano in orizzontale e sono determinanti per armonizzare la forma del viso oblungo.

E' necessario applicare poco prodotto e sfumarlo molto bene. Quali prodotti usare? Fondotinta in due tonalità, più chiara e più scura, correttori e terra. La terra non sarà quella ad effetto "abbronzante", ma opaca senza glitter e dai toni piuttosto freddi, non aranciati per far si che si amagami perfettamente con l'incarnato.

Iniziate con le ombreggiature partendo dalle estremità del viso, fronte e mento. Se avete il naso lungo scurite anche la parte inferiore del naso in modo da farlo apparire più corto. Scolpite poi le guance scurendo l'incavo e illuminando lo zigomo con sfumature orizzontali che partono dalla zona delle orecchie in direzione del naso.

 

 

 077611d7e5 6659647 med

 Oltre al trucco per armonizzare un viso lungo è importante anche il taglio di capelli.

La frangia è un metodo classico per "accorciare" il viso. Se dritta e piena sottolinea anche lo sguardo. 

 

 

                                                                          567 

 

Se preferite si può portare anche la frangia aperta "a tendina" (molto di moda peraltro) ed è l'ideale se volete aggiungere volume ai lati per attenuare un po' la forma lunga del viso.

                                                                          2ddaf9dc 5db5 4879 95ca 7fa29e778a40

Fra tutti il taglio più adatto è senz'altro il Lob, ovvero il Long Bob, che altro non è che un caschetto allungato e posizionato a metà tra orecchie e spalle. Compensa perfettamente i volumi aggiungendone all'altezza del collo, del mento e sui lati del volto.

Per chi ha il viso molto lungo sono sconsigliati i capelli lunghi, oltre le spalle per intenderci, perchè non fanno altro che enfatizzare questa caratteristica del volto.

 

                                                          tendenza capelli estate 2015

     

GLI OCCHI: L'IMPORTANZA DELLE SOPRACCIGLIA

 

Gli occhi costituiscono la parte più importante del viso e le sopracciglia sono la loro naturale cornice.

Come si sceglie accuratamente il taglio o la tinta dei capelli, dovete trovare il giusto tipo di forma da dare a questa importante parte del viso. 

Prima di parlarvi delle forme di sopracciglia più diffuse, ricordate che la parola chiave è naturalezza! Attenzione al tatuaggio, è decisamente finto e la scelta è irreversibile. Ci sono altre soluzioni meno invasive per chi ha le sopracciglia rade.      

                                                                                   demi moore sopracciglia folte                    

 

Optate per colori molto simili a quelli delle proprie sopracciglia naturali. Si può fare un'eccezione nel caso che vogliate conferire più carattere allo sguardo usando un tono più scuro.

 

                                                                                  b8f67515f4aac4aaeabc8530d5d0e10c

 

Ciascuna forma di sopracciglia deve avere uno spessore proporzionato anche alla grandezza degli occhi.

Se avete occhi piccoli le sopracciglia troppo folte non faranno altro che rimpicciolirli otticamente di più. Viceversa se avete occhi grandi le sopracciglia molto sottili stonerebbero, creando sproporzione.

 

                                                             michelle hunziker

 

                                                           Ed ora vediamo le varie forme e a chi stanno bene.

 

Partiamo dalle sopracciglia ad ali di gabbiano, quelle arcuate per intenderci. Stanno più o meno bene a tutte le tipologie di viso e con qualsiasi spessore. Donano di più a chi ha il viso triangolare o quadrato perchè distolgono l'attenzione dal mento pronunciato e dalla mascella.

 

 

                                                                 angelina jolie viso quadrato

 

Le sopracciglia dritte, dall'aspetto lineare, sono l'ideale per chi di voi ha una fonte spaziosa o una forma del viso un po' allungata. Il vostro viso apparirà più ovale e armonico.

 

 

                                                               aHR0cCUzQSUyRiUyRmkyLndwLmNvbSUyRnMzLWV1LXdlc3QtMS5hbWF6b25hd3MuY29tJTJGY211MzAtY29udGVudCUyRndwLWNvbnRlbnQlMkZ1cGxvYWRzJTJGMjAxNiUyRjExJTJGQ2xpb01ha2VVcC1Tb3ByYWNjaWdsaWEtRHJpdHRlLTIuanBnJTNGcmVzaXplJTNEODAwJTI1MkM4MDA 

 

Tenetele con uno spessore medio o folto perchè se tenute troppo sottili potrebbero avere un risultato innaturale e stravolgere le proporzioni del viso.

 

 

Le sopracciglia tonde sono l'ideale per addolcire un volto dai tratti squadrati o troppo  marcati, oppure per riportare l'equilibrio nelle proporzioni nel caso di un viso lungo. L'ideale è tenerle di uno spessore medio. Se avete sopracciglia tonde e rade è indispensabile l'uso di una matita che garantisce un ottimo risultato, tracciando piccole linee che si camuffano con i peli naturali e disegnate nella stessa direzione. 

        

                                        

                                                                    Sopracciglia ad arco 

CHRISTMAS GIFT CARD: UN'IDEA REGALO PER NATALE

                                                                    058c0d28fdd4609e5c8b8cdbfb6dfda6

 

Pensare ai regali di Natale in anticipo è un obiettivo che molti di noi cercano di prefiggersi ogni anno, spesso con scarsi risultati....

Quest'anno vi offro l'opportunità di stupire le vostre amiche e le persone a voi più care con una proposta nuova, originale e molto personale che farà capire a chi la riceve che avete avuto un pensiero davvero speciale, volto al benessere della persona.

Acquistando la gift card potrete regalare, a partire da un piccolo budget, una seduta di look therapy, scegliendo fra i numerosi servizi che offro: analisi della figura e del viso, consulenza stilistica, test cromatico, analisi del guardaroba e personal shopping, personalizzando il pacchetto secondo il vostro gusto e di chi riceverà questo insolito regalo.

La gift card se acquistata entro il 31 dicembre 2017 avrà validità fino al 15 marzo 2018.

Per l'acquisto della gift card e concordare gli appuntamenti, potrete telefonarmi al 338.1788156 oppure scrivermi all'indirizzo e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

                                                                     

 

 

BUSINESS STYLE: LA CRAVATTA

 

Diversamente dal mondo femminile dove la costruzione dell'immagine si gioca su tanti elementi combinabili, nel mondo maschile la scelta è più limitata e di conseguenza ci si muove su alcuni elementi "focus".

Tra questi elementi spicca sicuramente il tema della cravatta che esprime la maggiore assertività nell'immagine maschile e quindi è molto importante riconoscerne le modalità di indosso. 

L'assenza della cravatta comunica implicitamente una sorta di disimpegno e quindi è una soluzione da adottare in situazioni lavorative dove non c'è un'aspettativa elevata da parte dell'interlocutore. 

Il vantaggio di indossare la cravatta è quello di apparire più retti e più controllati perchè la cravatta davanti al busto crea una verticale, un elemento geometrico molto forte che non solo rende una lettura molto pulita del busto, nasconde i bottoni della camicia e spesso aiuta a mascherare un po' di pancia. La linea punta al viso che rappresenta il primo comunicatore dell'immagine di una persona.

E'  importante che il nodo sia fatto bene perchè è un dettaglio molto visibile ed anche la dimensione del nodo, perchè deve essere rapportata alla statura di chi la indossa.

Anche la vestibilità della cravatta è importante: deve essere adeguata al colletto della camicia e mantenuta ordinata con la pala stretta  (la parte posteriore della cravatta) inserita nel passante per evitare la scomposizione lungo il busto.

La lunghezza: la punta della cravatta deve arrivare a toccare la cintura.

I colori: di solito facciamo riferimento all'abito: in questo momento vanno molto di moda gli accostamenti tono su tono, quindi cravatte che si abbinano nel colore ai blu ai marroni e ai grigi. Il risultato, seppur accettabile, da un punto di vista di comunicazione lascia un effetto un po' piatto, banale e spesso questi accostamenti tono su tono danno quasi l'impressione di una persona con poca iniziativa. Per questo motivo vi consiglio nella scelta della cravatta, anche senza optare per un colore pieno, un qualcosa che nella fantasia richiami tonalità più brillanti perchè i colori più vividi colpiscono l'occhio, creano più profondità e quindi un look più strutturato; un accento di colore, inoltre, se ben calibrato può dare più personalità a chi lo indossa.

Le fantasie: dobbiamo intanto considerare la dimensione del disegno. Una fantasia molto minuta soprattutto su un fondo scuro crea una cravatta molto rigorosa adatta in contesti molto formali; le dimensioni medie sono quelle più diffuse e più il disegno diventa visibile e si stacca molto dallo sfondo, più comunica una certa forma di esuberanza per chi la indossa e magari non del tutto appropriata a contesti troppo formali.

 

            dadd93909f3a5b07e34c7914b8cd683e         9d183725d507d9ce385ac68c3bc2c143          bfba3e3dffd03f9a3b464c08e1dc63ad   

Per chi non ama la cravatta: per cercare di creare un insieme compiuto con la giacca e portare attenzione al viso, visto che la cravatta viene a mancare, vi suggerisco il classico fazzoletto bianco da taschino, piegato, con la punta all'insù oppure la pochette di seta che rende comunque più la vostra immagine più coordinata e raffinata.

 

                         3c26b50a113bed8d84f17a7439c890dc                                        0b8088cec24e7ebd009bd7d512d5383c